News

L’Alto Adige e il riconoscimento Green Event per le manifestazioni sostenibili

La salvaguardia del territorio e la gestione sostenibile degli eventi

La strategia climatica presentata dalla Giunta provinciale altoatesina per salvaguardare l’ambiente, oltre il raggiungimento di determinati traguardi, come la riduzione entro il 2020 delle emissioni annue di CO2 pro capite al di sotto di 4 tonnellate e entro il 2050 al di sotto di 1,5 tonnellate, prevede anche un intervento diretto da parte dell’ufficio gestione rifiuti che si occuperà di monitorare l’organizzazione degli eventi secondo criteri sostenibili, i cosiddetti GreenEvent.

Queste manifestazioni, come è intuibile dal nome,  sono progettate,  organizzate ed attuate valorizzando i prodotti locali ed ecologici, ricorrendo alle buone prassi in materia di efficienza energetica e gestione dei rifiuti e secondo i principi guida della responsabilità sociale.

L’iter per ottenere il riconoscimento Green Event è molto semplice: bisogna compilare un’apposita check list sulla base della quale l'Ufficio Gestione rifiuti valuta l’idoneità o meno dell’evento, classificandolo come “going GreenEvent” o “GreenEvent”.

I criteri che vengono presi in esami riguardano 8 differenti aree: risorse, rifiuti, mobilità, ristorazione, energia, comunicazione, acustica e bonus (con i due indicatori alcol e abbattimento delle barriere architettoniche). L’organizzatore per ciascuna area tematica seleziona le misure che verranno adottate durante l’evento, che hanno diverso grado di importanza (alcune sono indicate come obbligatorie).

Entro sei settimane dalla conclusione dell’evento è inoltre necessario presentare una relazione finale contenente la descrizione delle misure adottate e corredata dalla relativa documentazione (ad esempio fotografie o fatture…) che viene valutata dall’Ufficio Gestione rifiuti e determina la procedura per gli anni successivi. È importante sottolineare infatti che nel primo anno, a fronte dell’adozione di più della metà dei criteri richiesti, è possibile ricevere solo la certificazione “going GreenEvent”;in caso di valutazione positiva della relazione finale, l’organizzatore ha la possibilità di richiedere la certificazione "GreenEvent" per un evento successivo, se dimostra di aver adottato oltre tre quarti delle misure richieste.

Qualora vengano soddisfatti solo la metà dei criteri, quindi, all’evento sarà assegnata nuovamente la certificazione "going GreenEvent" (al massimo per i due anni a seguire). La finalità di tale iter è di promuovere entro tre anni dalla prima richiesta, il passaggio di un evento da "going GreenEvent" a "GreenEvent". Ad oggi sono circa 25 gli eventi già certificati e quasi 40 le manifestazioni che hanno fatto domanda per ottenere il riconoscimento. 

Per tutti gli interessati sono disponibili delle specifiche linee guida descrivono dettagliatamente la procedura di ottenimento del riconoscimento e le misure da adottare, segnalando ad esempio i diversi prodotti certificati tra i quali scegliere o buone pratiche da seguire.

Questa iniziativa ben si sposa con quanto contenuto nella ISO 20121, la norma internazionale sulla gestione sostenibile degli eventi, anche se lo schema non contiene riferimenti diretti a tale standard. Speriamo che lo sviluppo per ora territoriale di questa iniziativa, possa ampliarsi, includendo magari un collegamento più diretto alle varie norme sui sistemi di gestione. 

Servizi

Protocollo esclusivo in 5 fasi

A partire da 800 euro.

Iscriviti alla nostra newsletter

Per ricevere le ultime novità in tema di formazione, certificazione ed applicazione della ISO 20121. Iscriviti, è un servizio gratuito. La cadenza è mensile.

Progettare, realizzare e comunicare eventi sostenibili secondo la norma UNI ISO 20121

Disponibili sul canale Slideshare di UNI i contributi dei relatori dell'evento, tra cui il nostro Stefano Bonetto e con la partecipazione di Accredia Guarda le slide sul canale UNI dedicato. http://www.slideshare.net/normeUNI/bonetto-uniiso20121-31marzo2014

Per essere sempre un passo avanti

Tra i nostri servizi rientrano anche le attività di formazione sulla ISO 20121 e sulla sostenibilità in generale. Oltre ai seminari gratuiti aperti a tutti, progettiamo corsi specifici per auditor e specialist sia per i corsi in aula sia per i corsi in formula residenziale. I seminari e i corsi si terranno presso la nostra sede di Via Carlo Goldoni 1 a Milano.